+39 051371140
e-mail

Gestione Ambientale, dal 15 settembre via alla nuova Iso 14001

martedì 11 settembre 2018 - 10:32
AMBIENTE LAVORO 18° Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro - Bologna 17-19 ottobre 2018
martedì 04 settembre 2018 - 08:47
Report morti sul lavoro dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017
giovedì 18 gennaio 2018 - 10:37

 Gli agricoltori schiacciati dal trattore sono come tutti gli anni il 20% di tutti i morti sui luoghi di lavoro. L'agricoltura, come tutti gli anni, supera abbondantemente il 30% di tutti i morti sul lavoro. Il 25% di tutti i morti sui luoghi di lavoro hanno più di 60 anni. Gli edili superano il 20% di tutti i morti sul lavoro. La maggioranza di queste vittime cadono dall'alto; dai tetti e dalle impalcature. Nelle aziende dove è presente il sindacato le morti sono quasi inesistenti: le poche vittime nelle fabbriche che superano i 15 dipendenti sono per la stragrande maggioranza lavoratori che lavorano in aziende appaltatrici nell'azienda stessa: spesso manutentori degli impianti. La Legge Fornero ha fatto aumentare le morti sul lavoro tra gli ultra sessantenni. Anche il Jobs act per la possibilità di essere licenziati, senza appello, ma solo con un po' di denaro, rende i lavoratori licenziabili se si oppongono a svolgere un lavoro pericoloso. Gli stranieri morti per infortunio, sono oltre il 10% dall'inizio dell'anno, è così tutti gli anni. Il 30% dei morti sul lavoro spariscono ogni anno dalle statistiche. Tra l'altro e in ogni caso i morti sui luoghi di lavoro monitorati dall'Osservatorio sono sempre molti di più di quelli monitorati dell'INAIL. Carlo Soricelli curatore dell'Osservatorio Indipendente morti sul lavoro

 

http://cadutisullavoro.blogspot.it/2017/

Le indicazioni normative per il rischio stress lavoro correlato
giovedì 18 gennaio 2018 - 10:15
Allargare i confini: il ruolo del RSPP in un'ottica sistemica
giovedì 18 gennaio 2018 - 10:10
 1  2  3  4  5  6